Rilevamento di contenitori per alimenti in plastica trasparente in ambienti igienici

Applicazione: rilevamento di contenitori per alimenti in plastica trasparente

Sfide: rilevamento di oggetti trasparenti in ambienti igienici

Soluzione: sensore Q4X Banner Engineering per il rilevamento di oggetti trasparenti

Vantaggi: custodia solida in acciaio inossidabile approvato FDA, con grado di protezione IP69-K

 

Rilevamento di contenitori in plastica trasparente - Immagine


I contenitori in plastica trasparente rappresentano una grossa sfida per la maggior parte dei sensori fotoelettrici

I contenitori, i vassoi e i gusci in plastica termoformata trasparente sono utilizzati per confezionare un ampio ventaglio di prodotti. Per assicurare che il caricamento e gli altri processi a monte proseguano senza problemi, le unità confezionatrici devono poter rilevare il bordo iniziale di tali contenitori e confermarne la presenza.


Il rilevamento affidabile e sistematico di oggetti trasparenti può risultare difficile. I raggi di molti sensori fotoelettrici penetrano attraverso le confezioni traslucide. I catarifrangenti richiesti in molte applicazioni possono, col tempo, opacizzarsi o danneggiarsi, con conseguente riduzione del loro potere riflettente. A complicare il rilevamento del bordo iniziale, i contenitori nella linea di caricamento possono presentare forme e dimensioni diverse. Inoltre, le scanalature o le faccette di un contenitore possono riflettere la luce in modi imprevisti.

Il sensore Banner Q4X per il rilevamento di oggetti trasparenti è progettato per rispondere alle sfide più complesse

Il sensore Banner Q4X per il rilevamento di oggetti trasparenti è un dispositivo laser a doppia modalità di funzionamento: è infatti in grado di misurare la distanza e l'intensità luminosa per offrire prestazioni di rilevamento di oggetti trasparenti tra le migliori oggi disponibili. Coniuga uno spot di piccole dimensioni con una velocità di risposta di 1,5 ms, due caratteristiche che lo rendono l'ideale per il rilevamento preciso del bordo iniziale nelle linee di caricamento.

Il sensore Q4X è dotato di tre pulsanti a sfioramento e di un display inclinato a quattro cifre, per semplificare la configurazione del dispositivo e la gestione delle ispezioni. L'operatore può semplicemente fare apprendere al sensore a riconoscere le condizioni dello sfondo, che può essere costituito da una superficie liscia o anche da uno spazio vuoto. Un oggetto trasparente che passi tra il sensore e lo sfondo altererà la distanza e/o la luce percepite dal sensore, attivando un'uscita. Poiché al sensore viene presentata la condizione dello sfondo, non è necessario alcun catarifrangente, quindi il sensore non potrà essere ingannato dalla luce riflessa.

Il sensore Q4X è progettato per rispondere alle sfide delle applicazioni più complesse in condizioni ambientali difficili. Questo sensore robusto è in grado di tollerare urti, serraggio eccessivo e vibrazioni estreme. Il grado di protezione IP69K e la sua custodia in acciaio inossidabile approvato FDA ne permettono l'uso in ambienti di lavaggio con pressioni e temperature elevate e lo rendono resistente alle sostanze chimiche tipicamente impiegate in processi di lavaggio CIP.


Prodotti in primo piano

Robusto sensore fotoelettrico serie Q4X universale
Serie Q4X

Questo sensore fotoelettrico è l'ideale per svariate applicazioni complesse ed è racchiuso in una solida custodia IP69K in acciaio inossidabile, con approvazione FDA per usi alimentari.

Maggiori informazioni

Settori correlati