Sensori a forcella e barriere multiraggio per il rilevamento di componenti

I sensori a forcella, così chiamati in virtù della loro forma, rilevano oggetti in movimento tra i due bracci in cui sono integrati l'emettitore da un lato e il ricevitore dall'altro. La larghezza di rilevamento fissa permette di rilevare con precisione oggetti molto piccoli, nell'ordine di 0,30 mm.

Se non riesci a trovare il prodotto che cerchi,  Chiedi a un esperto

Restringi i risultati

Reimposta i filtri

Tipo

  • (4)
  • (4)
Visualizzare Tutto View Less
filtri selezionati
  1. Robusto sensore in metallo, in grado di rilevare oggetti che passano tra l'emettitore e il ricevitore. Facili da montare, questi sensori con raggio focalizzato sono dotati di ottiche potenti.

  2. Il sensore PVA Pick-to-Light aiuta a ridurre la quantità di parti mancanti o assemblate scorrettamente per migliorare la qualità e ridurre i costi di produzione. Con luci di lavoro ad alta luminosità, la serie PVA di Banner Engineering offre una soluzione di massima affidabilità per il controllo degli errori

  3. I sensori PVD Pick-to-Light sono costituiti da un singolo elemento compatto e risultano utili in molte applicazioni di verifica degli errori, pick-to-light e assemblaggio di componenti.

  4. Le barriere multiraggio LX di parti funzionano su un ampio campo di rilevamento per individuare piccoli componenti su nastri trasportatori, verificare l'eiezione di parti e rilevare i bordi iniziali.

  5. I sensori a forcella a distanza fissa SL10 ed SL30 hanno una finestra di rilevamento larga 10 mm e 30 mm e una robusta custodia a U.

  6. I dispositivi SLE10 Expert ed SLE30 Expert sono sensori a forcella a distanza fissa con finestra di rilevamento disponibile nelle larghezze di 10 mm e 30 mm. Robusta custodia a U con velocità di risposta rapida.

  7. Sensore di etichette ad alta velocità e alta precisione. La logica digitale ADL (Adaptive Digital Logic) consente all'SLC1 di apprendere le caratteristiche delle etichette e rilevare con estrema precisione differenze minime nei livelli di contrasto dei materiali.