Verifica degli errori e Poka-yoke

prelievo di componenti da un contenitore

Prevenzione degli errori in ambienti di produzione "lean"

La correzione degli errori si riferisce alla prevenzione di un processo che provoca difetti bloccando i problemi "alla fonte" anziché lungo la linea.  

Un altro termine riferito alla correzione degli errori è Poka-yoke, che in giapponese significa evitare errori involontari. Il design Poka-yoke viene spesso utilizzato per evitare errori umani avvisando gli operatori prima che questi commettano un errore o impedendo loro di commettere errori. Il design Poka-yoke rende praticamente impossibile per un operatore eseguire un'attività in modo errato. 

Prevenire gli errori alla fonte può migliorare significativamente la produttività, evitando maggiori problemi a valle.  


Vantaggi: verifica affidabile degli errori

la telecamera intelligente controlla la portiera della vettura
Mai sprecare il valore

Controllo qualità alla fonte

La verifica degli errori porta il controllo qualità livelli mai raggiunti prima controllando la presenza di errori e difetti prima che questi passino alla fase successiva di produzione.  Impedendo che i difetti raggiungano la fase della produzione successiva consente di evitare sprechi di tempo e di risorse impiegate per la lavorazione su parti difettose. 

Nei processi manuali, ad esempio il prelievo di pezzi da contenitori, avvisi visivi indicano chiaramente agli operatori quando le azioni che stanno per compiere sono corrette o errate mediante indicatori colorati e/o animazioni. L'assemblaggio guidato da indicatore costituisce un eccellente esempio dell'uso della segnalazione visiva per la correzione degli errori.

Nei processi più automatizzati, possono essere impiegate soluzioni di verifica come sensori e sistemi di visione per garantire l'eliminazione dei problemi prima che un processo passi alla fase successiva.  

Banner Engineering offre soluzioni quali sensori, sistemi di visione e sistemi guidati da segnalazioni visive per la verifica degli errori, per aiutare le aziende a migliorare l'efficienza, la qualità e a ridurre i tempi di fermo.  Continua a leggere per saperne di più o contattaci per discutere la tua applicazione specifica. 


3 tecnologie comuni per la verifica degli errori

il sensore laser verifica che una lamiera in metallo sia posizionata in una pressa per stampaggio
Sensori per la verifica degli errori
  • I sensori di misura laser costituiscono spesso una soluzione affidabile per applicazioni di verifica degli errori.  
  • I sensori laser Banner rilevano e misurano anche i bersagli più difficili, per realizzare soluzioni di verifica degli errori su cui le aziende possano contare. 
  • Ad esempio, nelle applicazioni di stampaggio su metallo, è fondamentale assicurarsi che le lamiere in metallo siano adeguatamente posizionate nella pressa prima dello stampaggio per evitare di sprecare materiale e danneggiare la matrice della pressa. 
  • La pressa non può attivarsi prima che il sensore abbia rilevato del bordo anteriore del materiale e confermato la presenza e il posizionamento corretti della lamiera.  
Il sensore di colore iVu rileva una finitura di un colore errato sulla portiera di un'auto
Sistemi di visione per la verifica degli errori
  • In alcune applicazioni, una soluzione di visione può rappresentare una scelta eccellente per la verifica degli errori.
  • Ad esempio, nelle linee di assemblaggio del settore automobilistico, i componenti di finitura interni sono intercambiabili, ma variano per colore, aumentando il rischio di montaggio del pezzo sbagliato.  Man mano che l'assemblaggio procede, la verifica degli errori diventa più difficile.
  • Se viene rilevato un errore (applicazione di finitura di colore non corretto), è necessario correggerlo prima che la scocca della futura vettura passi alla fase successiva. 
Il sensore di colore iVu rileva una finitura di un colore errato sulla portiera di un'auto
Una soluzione Pick-to-Light in una stazione di assemblaggio
Sistema Pick-to-Light per la verifica degli errori
  • Una delle tecnologie per la verifica degli errori più comunemente impiegata nei processi di assemblaggio è forse il prelievo di pezzi guidato da indicatori, nota anche come "Pick-to-Light". 
  • I dispositivi Pick-to-Light utilizzano indicatori a LED colorati per guidare visivamente gli operatori nella selezione dei pezzi nelle giuste quantità e nella sequenza corretta.
  • Ciò riduce il rischio di errori umani, velocizzando i tempi di assemblaggio, per garantire un'alta qualità, massimizzando la produttività. 

Prodotti in primo piano

Sensore laser di distanza Q4X
Serie Q4X

Robusto sensore laser di distanza

I sensori laser di distanza, robusti e versatili, offrono prestazioni eccellenti e sono in grado di rilevare a distanza variazioni inferiori al millimetro.

  • Disponibili nei modelli digitale, analogico (da 0 a 10 V o da 4 a 20 mA), oggetti trasparenti e IO-Link
  • Campo di misura affidabile da 25 mm a 610 mm
  • Rileva bersagli in un'ampia varietà di colori, materiali e superfici, in base alla distanza
  • Con la doppia modalità TEACH (intensità + distanza), è l'ideale per applicazioni di verifica errori e consente il rilevamento di oggetti trasparenti senza catarifrangenti
  • Robusta custodia con grado di protezione IP69K e acciaio inossidabile con approvazione FDA
Sensore di visione a colori iVu
Serie iVu

Sensore di visione

I sensori di immagine iVu e iVu Color sono utilizzati per monitorare componenti in base a caratteristiche quali tipo, dimensione, orientamento, forma, posizione, colore o variazioni di colore. 

  • Soluzione all-in-one con telecamera, modulo di controllo, ottica e illuminatore in un singolo dispositivo
  • Configurabile in pochi minuti con il software per PC Vision Manager, il display touch-screen integrato o l'interfaccia touch-screen remota
  • Possibilità di ispezionare più punti con una gamma di strumenti in scala di grigi o a colori
  • Custodia robusta e compatta, con grado di protezione IP67, dotata di diffusori circolari integrati (luce rossa, blu, verde, bianca, infrarossi o UV)
  • Ottiche passo C intercambiabili, per la massima flessibilità delle applicazioni
  • EtherNet/IP™, Modbus/TCP, PROFINET®, PCCC, e RS-232 seriale
Sensore di visione a colori iVu
Dispositivo Pick-to-Light PTL110

Serie PTL110

Dispositivi Pick-to-Light espandibili e versatili

I dispositivi PTL110 pick-to-light sono indicatori multifunzionali che possono includere un pulsante a sfioramento, un sensore ottico, e un display digitale a tre cifre, collegabili in serie per creare un sistema di prelievo ad alte prestazioni. Con tempi di riposta rapidi e opzioni di installazione flessibili, i sistemi PTL110 migliorano la velocità, la produttività, e la qualità dei processi di prelievo, di preparazione di kit e simili. 

  • Disponibili con funzionalità ottiche e a sfioramento.
  • Il display alfanumerico opzionale a 3 cifre può essere utilizzato per indicare il conteggio di pezzi o fornire altre istruzioni. 
  • Connettori M12 per un'installazione rapida e sicura di più dispositivi, senza cavi aggiuntivi.
  • L'indicatore offre quattordici colori e più animazioni per segnalare diverse condizioni.
  • PICK-IQ™ è un protocollo bus seriale appositamente creato, compatibile con Modbus, che utilizza un identificativo comune per ridurre la latenza tipica derivante dall'interrogazione di più dispositivi.
  • Può essere abbinato con il controller DXM700 wireless per l'implementazione su carrello e stazioni di prelievo mobili. 

Scopri altre applicazioni di verifica degli errori