Tutte le soluzioni per il packaging

  1. Soluzione di rilevamento per verificare e contare le confezioni su un nastro trasportatore. Confezioni realizzate con pellicole di vario tipo, ad esempio bustine per tè, in più colori.

  2. L'uso del sensore in modalità rilevamento oggetti trasparenti consente il corretto avanzamento dei vassoi di plastica durante il processo di disimpilazione.

  3. Soluzione di rilevamento per il conteggio di contenitori in plastica trasparente corrugata di varie forme.

  4. Sensori per il riconoscimento di bottiglie e fiale in vetro trasparente in applicazioni ad alta velocità con rilevamento preciso dei bordi iniziali.

  5. Hamer, LLC, azienda con sede nel Minnesota specializzata nella produzione di macchinari automatizzati per l'imballaggio destinati a numerose applicazioni e clienti in tutto il mondo. Da cibo per animali a pellet combustibili, i macchinari per l'imballaggio di Hamer permettono di imballare prodotti di diversi pesi e dimensioni, con velocità che raggiungono i 60 sacchetti al minuto. Caratteristica essenziale dei macchinari Hamer è il rilevamento delle tacche di riferimento, ovvero la capacità di rilevare tali segni sugli imballaggi man mano che questi transitano ad alta velocità sulle linee di produzione. Quando viene rilevata una tacca, il macchinario taglia l'imballaggio nel punto previsto, eliminando gli scarti e assicurando che i sacchetti siano sempre uguali.

  6. Il versatile e robusto sensore laser di contrasto Banner Q3X è l'ideale per il rilevamento di tacche. Con una portata fino a 300 mm, il Q3X presenta uno spot laser stretto, in grado di rilevare in modo affidabile una piccola tacca bianca. Quando il Q3X rileva la tacca bianca, l'indicazione dell'intensità aumenta e viene generato un segnale digitale in uscita, che conferma la presenza della tacca bianca, consentendo alla confezione di proseguire lungo la linea di produzione.

  7. Sensore avanzato per il rilevamento di tacche Banner R58 ad alta velocità e a basso contrasto, in grado di rilevare tacche sottili su etichette man mano che queste avanzano ad alta velocità, assicurandone il taglio preciso nel momento giusto, per un corretto posizionamento delle stesse. Per facilitare i frequenti cambi di prodotto, il sensore è dotato di LED di diversi colori opzionali, che variano automaticamente in base al colore che meglio ottimizza il contrasto.

  8. Il sensore di tacche di registro ad alta risoluzione di colori R58 Expert di Banner è un sensore ad elevate prestazioni con una frequenza di commutazione ultraveloce a 10 kHz che rileva velocemente giunzioni e altri difetti altrimenti difficili da individuare. L'elevata sensibilità dell'R58 Expert è in grado di rilevare una giunzione anche minima in un rotolo di carta, per assicurare che, durante il processo di stampa, la stampante eviti l'area della giunzione.

  9. Mentre i tubi vuoti avanzano lungo la linea di produzione, un sensore a luce visibile può verificare la tacca di registro del tubo di dentifricio prima di riempirlo e sigillarlo. Il sensore R58 di Banner, con contrasto cromatico a luce visibile e ad alta velocità, è estremamente potente per le applicazioni con le tacche di registro e legge facilmente le tacche su superfici molto lucide e a basso contrasto, rilevando valori di contrasto fino al 2% su una vasta gamma di colori.

  10. Algus Packaging Inc. è un leader nel settore degli imballaggi termoformati e termosigillati. Progetta, sviluppa e fabbrica macchine sigillatrici ad alte prestazioni e imballaggi termoformati e offre ai clienti contratti di servizio completi per gli imballaggi. I macchinari e i servizi forniti da Algus sono scalabili, ovvero possono essere ampliati e modificati per crescere con le esigenze attuali e future dei clienti aziendali.

  11. Il modulo XS26-2 di Banner è un controller di sicurezza facile da usare, con un ambiente di programmazione intuitivo, la capacità di gestire processi meccanici e la flessibilità per aggiungere fino a otto moduli di espansione I/O a mano a mano che l'automazione cresce o si evolve. È supportata una ricca gamma di dispositivi di sicurezza che consentono di configurare e scaricare sul controller velocemente applicazioni complesse per la messa in servizio efficiente delle macchine.

  12. La barriera ottica di sicurezza EZ-SCREEN fa uso della funzione Fixed Blanking e risoluzione ridotta (detta anche Floating Blanking) per consentire l'ingresso dei fustellati piatti nella macchina. Il Fixed Blanking permette alla barriera ottica di sicurezza di ignorare i fustellati, mentre la risoluzione ridotta le consente di ignorarne le lievi variazioni in altezza. Se la scorta di fustellati si esaurisce, lasciando vuota l'area della funzione Fixed Blanking, la barriera ottica EZ-SCREEN ferma la macchina per consentire all'operatore di rifornire in sicurezza la scorta.

  13. T-GAGE M18T Series Temperature Sensors are passive, non-contacting, temperature-based devices designed to detect objects that are hotter or colder than the ambient condition, and then activate an output. In this application, the T-GAGE temperature sensor will detect the presence or absence of hot glue on the flaps of the package. If the hot glue is present, the process will continue and the package will be sealed. If it’s absent, the output will trigger a process to apply the hot glue.

  14. Banner’s T-GAGE M18T temperature sensor is ideal for hot glue verification because it detects the infrared energy an object emits to determine its temperature, sensing from 0⁰C to 300⁰C. In this application, the T-GAGE M18T temperature sensor detects the presence or absence of hot glue on the flaps. If hot glue is present, the package will continue down the manufacturing line;if it is missing, the output will trigger a pusher arm to kick the carton off the conveyor into a bin.

  15. Monitoring production inputs and outputs provides machine operators and managers with critical data about their processes and equipment and can help them identify and resolve problems on the production line more quickly.

  16. Un'importante casa farmaceutica produce una vasta gamma di prodotti ad uso medicale. Molti di questi sono confezionati singolarmente in buste sigillate. Ogni busta presenta un codice a barre 1D che identifica il prodotto. Prima di poter spedire il prodotto, l'azienda deve verificare che sulla busta sia stato applicato il codice a barre giusto e che la confezione sia correttamente allineata per la termosaldatura.

  17. Il lettore di codici a barre lineari Banner TCNM è la soluzione ideale per la scansione e la verifica di codici a barre. È in grado di leggere più di dieci codici a barre lineari tra i più comuni per assicurare un flusso efficiente di bottiglie lungo la linea di produzione. Il sensore lineare TCNM può essere installato in processi automatizzati per verificare in tempo reale la correttezza del prodotto.

  18. Il lettore di codici a barre iVu BCR effettua la scansione dei pallet caricati e identificati come completi. Ciò assicura che gli operatori sappiano a quale carrello o a quale punto del magazzino sono destinati i pallet. Una volta che il lettore di codici a barre iVu BCR ha controllato il pallet, questo viene portato nel magazzino per lo stoccaggio o alla banchina di carico per la spedizione. Il lettore di codici a barre iVu BCR di Banner Engineering decodifica diversi codici a barre tra cui DataMatrix, Code 128, Code 39, Codabar e molti altri.

  19. Gli illuminatori lineari a LED Banner WLS28 consentono agli operatori di identificare i contenitori isotermici monopasto non correttamente inseriti in un cartone e di risolvere il problema con tempi di fermo minimi. La luce bianca fredda resistente e a lunga durata rappresenta una soluzione a basso consumo per l'illuminazione dell'interno di una cartonatrice. Con un grado di protezione IP69K, risultano perfetti per applicazioni con frequenti lavaggi della macchina.

  20. L'opzione Teach con impostazione di due posizioni in modalità analogica può essere utilizzata per riconoscere il lato frontale piatto delle confezioni in corrispondenza del punto 20 mA e può essere regolata manualmente in modo da posizionare il valore 4 mA all'estremità delle confezioni. In questo modo sarà possibile rilevare il numero di confezioni con superficie piatta rimaste, per poterne aggiungere altre quando il conteggio scende. L'uscita digitale può inoltre essere utilizzata per il rilevamento della presenza. In questo modo è possibile assicurare che sia sempre disponibile una confezione da prelevare.

  21. Il monitoraggio dei livelli di vassoi in un disimpilatore assicura che i prodotti vengano riforniti tempestivamente, senza ripercuotersi sulla produzione.

  22. Sensore a ultrasuoni: il sensore a ultrasuoni T30UX Banner assicura un rilevamento a distanza accurato per offrire un metodo per misurare il diametro di un rullo di film senza contatto. Determinando il raggio del rullo, la formatrice/saldatrice verticale può calcolare la quantità di film residuo e segnalare all'operatore se il film è in esaurimento. Il materiale deve avanzare a una distanza predeterminata pari alla lunghezza desiderata per ogni sacchetto o pacchetto.

  23. Il rilevamento delle plastiche trasparenti è sempre difficoltoso. Il fascio ottico dei sensori fotoelettrici tradizionali attraversa il materiale trasparente, rendendo i risultati inaffidabili.

  24. Il sensore a ultrasuoni Banner T30UX è l'ideale per il controllo di anse in applicazioni di rilevamento di materiali trasparenti, in quanto utilizza onde acustiche anziché luminose, assicurando quindi risultati più accurati e convenienti Sebbene il materiale sia trasparente, presenta una superficie solida per le onde acustiche del sensore a ultrasuoni. Il sensore T30UX è dotato di un trasduttore più accurato, presenta una zona morta di piccole dimensioni e una distanza richiesta minima rispetto ad altri sensori che possono essere utilizzati per il rilevamento di materiali trasparenti.

  25. I sensori Serie Banner LX rappresentano una soluzione economica per il rilevamento del bordo iniziale di oggetti con superfici piatte, quali i contenitori isotermici monopasto. La barriera ottica Serie LX per il rilevamento di parti crea una rete di raggi modulati in grado di rilevare qualsiasi oggetto che l'attraversa, in qualsiasi posizione.

  26. Le confezioni scure con più transizioni di colore possono risultare difficili da rilevare con i tradizionali sensori LED con luce rossa. Il sensore fotoelettrico miniaturizzato VS8 di Banner Engineering con LED a luce blu è perfetto per il rilevamento di etichette a bassa riflettività per riconoscere alimenti refrigerati confezionati in bombolette a pressione. I piccoli sensori possono essere installati in spazi ristretti e sono adatti all'uso in applicazioni a corta portata. Il LED a luce blu presenta uno spot di piccole dimensioni per ridurre al minimo gli effetti delle transizioni di colore sulle etichette.

  27. Un'azienda stava riscontrando diversi problemi di controllo qualità poiché le bottiglie uscivano dalla linea senza etichetta, con l'etichetta storta o con due etichette. Il risultato era uno scarto di oltre 2.000 bottiglie al mese: un processo che richiedeva il taglio della porzione etichettata non correttamente della bottiglia e la rigenerazione della plastica per un nuovo utilizzo. Inoltre gli errori di etichettatura comportavano gravi lamentele da parte dei clienti. Per evitare lo scarto di altre bottiglie e la perdita di fedeli clienti, l'azienda si è rivolta a Banner per una soluzione di ispezione delle etichette.

  28. Le bottiglie non imballate correttamente nei cartoni per la vendita presso grandi magazzini tipo "club store" non riportano l'etichetta corretta e vengono restituite al mittente.

  29. Il sensore laser Banner Q4X, realizzato in acciaio inossidabile 316L, è perfetto per applicazioni del settore farmaceutico e altre aree di riempimento asettiche. Il sensore Q4X presenta una portata da 25 a 300 mm, una dimensione dello spot del fascio precisa ed è in grado di rilevare in modo efficace l'orientamento dei tappi quando questi escono dall'alimentatore. Se vi sono tappi rovesciati, il sensore Q4X rileverà una differenza e scarterà il tappo.

  30. Per rispondere alle esigenze di questa applicazione, Banner Engineering ha abbinato la tecnologia del D10D Expert con array a fibra ottica ottimizzati per il conteggio di piccoli oggetti, creando così il contatore piccoli oggetti D10. L'array a fibra ottica preconfigurato del contatore di piccoli oggetti rende l'allineamento e il controllo del posizionamento degli oggetti meno critico rispetto all'uso di un singolo emettitore puntuale con ricevitore a fibra ottica. Ciò assicura un conteggio affidabile e coerente di piccoli oggetti.

  31. Il cliente era alla ricerca di una soluzione con diverse caratteristiche specifiche: il dispositivo doveva infatti presentare una singola uscita, essere in grado di rilevare i pacchi in modo rapido, assicurare facilità di installazione e manutenzione ed essere sufficientemente economico in vista di un possibile acquisto in grandi quantità.

  32. Il sensore laser a tasteggio diffuso QS18LD effettua la scansione della parte superiore delle confezioni per verificare se vi siano lembi aperti. Il sensore laser a tasteggio diffuso assicura un rilevamento accurato per verificare se le confezioni surgelate sono correttamente sigillate.

  33. Il sensore di visione Banner PresencePLUS P4 OMNI, robusto ed ermetico, è perfetto per il riconoscimento ottico dei caratteri/OCV, per assicurare che sia stato stampato e sia chiaramente leggibile il codice indicante il lotto e il giorno corretti. Con una custodia IP68, il sensore è l'ideale per le applicazioni del settore alimenti e bevande in quanto è in grado di resistere in condizioni di lavaggio con sostanze aggressive. Il sensore P4 OMNI è in grado di identificare facilmente la regione da ispezionare dell'involucro contenente più confezioni, per identificare il codice data/lotto, verificando il bordo della scatola. Wi

  34. Una telecamera intelligente serie VE ispeziona il logo del prodotto su ogni scatola prima che venga introdotto il tubetto di dentifricio. Ogni scatola che entra nell'area di ispezione, viene rilevata da un sensore sulla linea; viene trasmesso un output all'ingresso di attivazione della telecamera che scatta un'immagine della regione di interesse (ROI). Un diffusore circolare LED rosso alimentato dalla telecamera esalta il contrasto tra il logo del prodotto e il resto del pacchetto.

  35. Per verificare che ciascun contenitore sia corretto, viene configurato un sensore Serie iVu per un'ispezione con lo strumento Match, abilitando la rotazione a 360 gradi. Viene prima acquisita l'immagine di un contenitore corretto ("buono"), quindi vengono eseguite le ispezioni, durante le quali se il sensore rileva un contenitore diverso da quello corretto, invia un segnale in uscita di "scarto" al sistema di gestione della linea e il prodotto viene rimosso.

  36. Per verificare che ciascuna confezione riporti un codice data/lotto stampato sulla stessa, un sensore Serie iVu viene configurato per un'ispezione Match. Viene acquisita l'immagine di un prodotto corretto. Quando si effettua l'ispezione, se il sensore rileva una confezione con un'etichetta diversa o mancante, questo invia un segnale di errore in uscita al sistema di controllo della linea e il prodotto viene scartato.

  37. Un sensore di immagine iVu TG è perfetto per la verifica di etichette in quanto viene fornito con quattro strumenti per le ispezioni, tra cui lo strumento Match. Lo strumento Match determina se un pattern in un'etichetta corrisponde a quello di riferimento e se è orientato correttamente. Basta un pulsante, o un PLC remoto: gli utenti possono facilmente fare apprendere al sensore di immagine iVu come riconoscere e verificare la corrispondenza con il pattern di etichetta corretto, senza richiedere alcun esperto in immagini.

  38. Un sensore di visione PresencePLUS P4 COLOR OMNI verifica che la cassa sia piena di bottiglie e che queste abbiano il tappo dello stesso colore. Il sensore rileva se vi sono bottiglie mancanti, se queste non sono tappate o se vi sono tappi del colore sbagliato.

  39. Nell'applicazione mostrata in figura, la pellicola che avvolge il tappo e la parte superiore delle lattine serve a diversi scopi: funge da sigillante antimanomissione della lattina, impedisce a quest'ultima di staccarsi durante il trasporto e mantiene l'applicatore adeso alla stessa. Inoltre la plastica permette al cliente di individuare eventuali prodotti difettosi il cui contenuto sia fuoriuscito prima che questi siano pronti all'uso. Per questi motivi è importante che le lattine senza pellicola vengano scartate.

  40. Questa applicazione utilizza un sensore serie iVu configurato per un'ispezione con confronto. Assicura che l'etichetta musicale sia rivolta verso l'alto, con un minimo di tolleranza riguardo all'inclinazione. Se il sensore rileva un CD non orientato correttamente, invia un segnale di errore alla linea e il CD viene scartato.

  41. Man mano che le bottiglie in plastica transitano sotto il sensore WORLD-BEAM Q12, il raggio a campo fisso identifica le bottiglie con il tappo, indipendentemente dal colore e scarta dalla linea quelle in cui il tappo risulta mancante. Il raggio LED del sensore Q12, simile al laser, rileva esattamente le distanze 15 mm, 30 mm e 50 mm, assicurando di non scambiare per errore gli oggetti l'interno delle bottiglie per tappi.

  42. In un'applicazione con spazio limitato, il sensore WORLD-BEAM Q20 viene facilmente posizionato per verificare la presenza di un'etichetta prima che sia applicata al prodotto.

  43. La soluzione prevede l'uso di un sensore Serie iVu configurato per un'ispezione con lo strumento Match. Il sensore valuta ciascuna bottiglia in plastica e, se la bottiglia non è ben formata, invia un segnale di scarto alla linea e la bottiglia in plastica viene scartata.

  44. Un sensore PresencePLUS P4 COLOR OMNI installato sopra un nastro trasportatore ispeziona ogni scatola di 12 cioccolatini, assicurandosi che ciascun alveolo di carta contenga il tipo corretto di cioccolatino, in base al colore. Verranno scartate le scatole contenenti il tipo sbagliato di cioccolatino o senza cioccolatini, oppure con prodotto danneggiato.

  45. Un sensore di visione PresencePLUS P4 COLOR OMNI ispeziona i beccucci versatori applicati alle bottiglie di detergente. Il sensore verifica che il beccuccio sia presente, correttamente applicato e dello stesso colore della bottiglia. Mediante una staffa speciale il diffusore viene posizionato con un'inclinazione che massimizza il contrasto e la visibilità del colore.

  46. Quando le bottiglie di salsa per condimenti escono dalla stazione di etichettatura, un sensore di visione serie iVu, con lo strumento Corrispondenza, ispeziona l'etichetta, confrontandola con un'immagine di riferimento preconfigurata per assicurarsi che questa sia presente e applicata correttamente.

  47. I sensori Banner sono posizionati sopra un nastro trasportatore per ispezionare le confezioni e rilevare eventuali cioccolatini mancanti. Man mano che avanzano, le scatole di cioccolatini interrompono il raggio di attivazione creato da una coppia di sensori Q12 in modalità emettitore/ricevitore, una serie di sensori QS18AF montati sopra la scatola ne ispeziona tutte le posizioni per rilevare eventuali cioccolatini mancanti. Se una confezione contiene il numero errato di cioccolatini, viene inviato un segnale in uscita al controller principale della linea di confezionamento, per avvisare l'operatore della non conformità.

  48. Per garantire che gli standard di qualità del prodotto siano stati rispettati e che l'aspetto del prodotto sia coerente con il marchio, l'azienda deve ispezionare ogni bottiglia per verificare la presenza del tappo giusto e il suo corretto inserimento.

  49. Un importante fabbricante di apparecchiature per etichettatura offre applicatori di etichette termoretraibili ad alta velocità, progettati per etichettare 800 bottiglie al minuto. Per sfruttare il pieno potenziale produttivo della macchina, l'azienda voleva installare dei sensori in grado di eseguire rilevamenti sistematici e compatibili con l'elevata velocità di imbottigliamento.

  50. Un importante produttore di apparecchiature di trasporto progetta e fabbrica soluzioni di trasporto di alta qualità, a costo conveniente. La sua apparecchiatura per pallet deve trasportare, pallettizzare e depallettizzare affidabilmente ogni anno migliaia di pallet e unità di carico. Deve essere in grado di rilevare una ricca gamma di pallet, diversi per tipo e dimensioni, per consentirne il corretto carico e scarico ed evitare interruzioni della linea, rotture e cedimenti dei pallet.

  51. Il sensore di chiamata wireless Q45 Banner comunica con un DX80 wireless, per segnalare agli operatori dei carrelli elevatori quando possono rimuovere il pallet completato per la spedizione. In questo modo è più facile lasciare sgombro il trasportatore, velocizzare le operazioni e ottimizzare la produttività. Poiché gli operatori dei carrelli elevatori vengono chiamati più velocemente, la produttività cresce.

  52. Il sensore Banner Q30FF600 con funzioni di soppressione delle sfondo verifica quando un prodotto entra nello scivolo di uscita e si assicura che esca dal sistema di smistamento, controllando inoltre che non sussista alcun ingorgo nello scivolo dei prodotti. Il sensore Q30FF600 vanta una lunga portata di rilevamento, fino a 600 mm, che rappresenta la larghezza standard di molti scivoli.

  53. Gli efficienti sensori a riflessione S18-2 funzionano su una lunga portata in una stazione a caricamento automatico. I sensori polarizzati riducono le false attivazioni sulle superfici lucide. I sensori a riflessione S18-2 sono dispositivi a costo conveniente provvisti di supporto di montaggio cilindrico che ne agevola l'installazione lungo un nastro trasportatore a scopo di verifica. Sono disponibili nei modelli a riflessione, a sbarramento, a tasteggio diffuso o a campo fisso.

  54. Un sensore DS18 di Banner abbinato a moduli di controllo zonali costituisce una soluzione a costo contenuto con un'uscita e la visualizzazione dei cambiamenti di stato per assicurare un flusso ottimale dei prodotti. In questo modo si evitano collisioni tra i pacchi e l'area viene bloccata in modo da evitare danni alle merci confezionate.

  55. I cartoni avanzano su un nastro trasportatore tra due sensori laser LE550, che ne misurano la larghezza per poterli smistare correttamente. I sensori LE550 rappresentano una soluzione economica per il rilevamento del profilo dei cartoni. L'uscita analogica invia un segnale al PLC indicante che il cartone è pronto per raggiungere la destinazione di stoccaggio corretta. Il sensore Banner LE550 assicura ripetibilità e accuratezza nella misurazione dell'altezza, della lunghezza e della larghezza dei cartoni. I sensori laser presentano un'interfaccia utente intuitiva, per facilitare le impostazioni.

  56. Il sensore cilindrico Banner S18-2 rappresenta una soluzione di rilevamento affidabile ed economica per questo tipo di applicazioni. Le sue piccole dimensioni ne consentono l'integrazione nella linea di produzione mentre il suo prezzo competitivo lo rende adatto ad applicazioni che richiedono l'uso di più sensori. Grazie al potente raggio a luce rossa visibile dell'emettitore, il sensore S18 è facile da allineare in fase di installazione.

  57. Il sensore laser a tasteggio diffuso QS18LD effettua la scansione della parte superiore delle confezioni per verificare se vi siano lembi aperti. Il sensore laser a tasteggio diffuso assicura un rilevamento accurato per verificare se le confezioni surgelate sono correttamente sigillate.

  58. Con un raggio sottile che proietta uno spot piccolo e brillante, i sensori laser QS18LLP a riflessione a luce polarizzata assicurano un controllo preciso della posizione quando attivano diversi dispositivi. In questa applicazione, il sensore QS18LLP è in grado di rilevare correttamente il cartone che si sposta lungo il nastro trasportatore, senza necessità della funzione prossimità, attivando la stampante a getto d'inchiostro che stamperà il codice data/lotto sul cartone stesso. Il secondo sensore attiva il dispositivo P4 OMNI per ispezionare il codice data/lotto e verificare che sia leggibile e corretto.

  59. Lampade di servizio a striscia WLS28: i LED a striscia, luminosi e duraturi, offrono una visibilità ottimale all'interno dell'astucciatrice per agevolare l'accesso dell'operatore e il posizionamento sulla macchina, senza difficoltà Interruttori di sicurezza incernierati: gli interruttori di sicurezza in acciaio inossidabile, racchiusi all'interno di cerniere di supporto, sostengono lo sportello dell'astucciatrice e arrestano la macchina se gli sportelli sono aperti, in modo da ridurre il rischio di elusione intenzionale

  60. Il sensore di visione Banner PresencePLUS P4 OMNI, robusto ed ermetico, è perfetto per il riconoscimento ottico dei caratteri/OCV, per assicurare che sia stato stampato e sia chiaramente leggibile il codice indicante il lotto e il giorno corretti. Con una custodia con grado di protezione IP68, il sensore è l'ideale in applicazioni del settore alimenti e bevande perché è in grado di resistere in condizioni di lavaggio con sostanze aggressive. Il sensore P4 OMNI è in grado di identificare facilmente la regione da ispezionare dell'involucro contenente più confezioni, per identificare il codice data/lotto, verificando il bordo della scatola. Wi

  61. Le caratteristiche di rilevamento di questa applicazione sono semplici, ma uniche: i sensori vengono posizionati direttamente su uno sfondo bianco e altamente riflettente e devono rilevare oggetti più scuri, con minore contrasto e con trama superficiale diversa. Il sensore a campo fisso EZ-BEAM T18 è la soluzione ideale. Estremamente preciso, non è sensibile alle variazioni cromatiche per cui segnala la presenza di un oggetto entro una determinata distanza, ignorando lo sfondo.

  62. I pericoli associati al trasferimento di un intero pallet rendono necessario proteggere l'area orizzontale per massimizzare la produttività del confezionamento, proteggendo allo stesso tempo anche gli operatori dal movimento pericoloso di un macchinario.

  63. Un sensore a ultrasuoni assicura il rilevamento affidabile dei pallet. I sensori a ultrasuoni emettono onde sonore e attendono il ritorno dell'eco prodotto dall'onda che colpisce il bersaglio. Il sensore può apprendere a riconoscere uno sfondo, in questo caso il nastro trasportatore, quindi resta in attesa delle onde sonore di ritorno dallo stesso. Qualsiasi oggetto che si interpone tra il sensore e il nastro trasportatore verrà rilevato e determinerà quindi un cambiamento nello stato dell'uscita.

  64. Il sensore laser Banner WORLD-BEAM QS18LP ispeziona accuratamente ogni confezione che transita su un nastro trasportatore, assicurando l'attivazione del robot per caricare le confezioni in una scatola. Con un raggio di rilevamento a luce laser visibile, il sensore QS18LP assicura un controllo preciso del posizionamento, ideale per un conteggio accurato delle confezioni da distanza ravvicinata. Il robusto sensore QS18LP è l'ideale in spazi ristretti ed è facile da installare lungo un nastro trasportatore per garantire un rilevamento accurato. Con LED dalla luce brillante, lo stato operativo risulta visibile a 360⁰.

  65. Le funi di sicurezza Banner RP-LS42 presso i nastri trasportatori rappresentano un modo di segnalare un'emergenza e di arrestare immediatamente i nastri trasportatori. Se durante un'emergenza viene tirata una fune, può essere difficile individuare il punto esatto presso cui ciò è avvenuto. Un indicatore K30 può essere abbinato alla fune di sicurezza per fornire un'indicazione del punto in cui è stata tirata la fune. Ciò consente una facile e rapida indicazione del punto dell'emergenza e aiuta a riportare alla normalità le operazioni il più presto possibile.

  66. Per mantenere efficiente la linea di produzione di un impianto per la produzione di bevande, è essenziale che vengano immediatamente segnalati gli eventuali problemi di sicurezza. L'uso di segnalazioni acustiche e visive per identificare problemi legati alla sicurezza aiuta gli operatori a individuare rapidamente i problemi e a risolvere gli errori, ripristinando tempestivamente l'operatività dell'impianto.

  67. • Pellicola di film trasparente • Ambiente igienico con lavaggi frequenti • Area di rilevamento ingombra