Protezione di macchinari

Impianti di produzione automatizzati, come robot di saldatura o assemblaggio, sistemi per il trasporto dei materiali, macchine da imballaggio, presse o stampatrici possono esporre gli operatori e il personale a molteplici pericoli. La protezione delle aree perimetrali e dei punti pericolosi e di accesso è critica per proteggere il personale da incidenti o lesioni e per evitare danni ai macchinari. Banner offre una serie di soluzioni per la protezione di macchinari e perimetri tra le più complete, solide e facili da installare, tutte studiate per offrire i massimi livelli di sicurezza, senza compromettere la produttività. 

Restringi i risultati

Reimposta i filtri

+- Product Type

  • (26)
  • (1)

+- Settori

  • (1)
  • (2)
  • (3)
  • (2)
  • (3)
  • (1)
  • (9)
filtri selezionati
  1. Gestione semplificata delle funzioni di sicurezza [Testimonianza di successo]

    Algus Packaging Inc. è un leader nel settore degli imballaggi termoformati e termosigillati. Progetta, sviluppa e fabbrica macchine sigillatrici ad alte prestazioni e imballaggi termoformati e offre ai clienti contratti di servizio completi per gli imballaggi. I macchinari e i servizi forniti da Algus sono scalabili, ovvero possono essere ampliati e modificati per crescere con le esigenze attuali e future dei clienti aziendali.

  2. Protezione di una piccola stazione di assemblaggio

    Le barriere ottiche EZ-SCREEN LS non fanno uso di DIP switch, offrono funzionalità di rilevamento end-to-end e sono facili da installare grazie alla configurazione automatica. L'utilizzo di staffe di fissaggio laterali consente di velocizzare e semplificare l'installazione, con regolazioni effettuate sul lato anteriore della barriera EZ-SCREEN LS. Massimizzando i tempi di operatività e riducendo le spese per riparazioni e sostituzioni le aziende riescono a restare competitive con minor sforzo.

  3. Stazione di lavoro automatizzata a due operatori

    EZ-SCREEN LS di Banner Engineering offre una valida risposta a esigenze di protezione di più punti di accesso alla zona pericolosa, con funzioni automatizzate di collegamento in cascata. Questa funzione avanzata permette la connessione in serie di un massimo di quattro coppie di barriere, di qualsiasi dimensione e con qualsiasi risoluzione, utilizzando un singolo cavo per il collegamento al quadro di comando e una singola interfaccia di sicurezza a due canali, riducendo così il numero dei pannelli e quindi lo spazio occupato.

  4. Protezione del depallettizzatore con funzionalità di muting

    La barriera ottica Banner EZ-Screen Type 4 con funzionalità di muting è l'ideale per stazioni con depallettizzatore dotate di robot, poiché assicura il rispetto degli standard di sicurezza, permettendo al tempo stesso il flusso dei pallet e aumentando la produttività. La funzione di muting permette la movimentazione di pallet skid senza l'arresto del nastro trasportatore o della cella robotizzata, ottimizzando il flusso di prodotti nel centro di distribuzione. È disponibile una funzione di temporizzazione impostabile a velocità costante, che consente il flusso continuo di pallet.

  5. Protezione di pallettizzatore robotico

    Il modulo XS26-2 di Banner è un controller di sicurezza facile da usare, con un ambiente di programmazione intuitivo, la capacità di gestire processi meccanici e la flessibilità per aggiungere fino a otto moduli di espansione I/O a mano a mano che l'automazione cresce o si evolve. È supportata una ricca gamma di dispositivi di sicurezza che consentono di configurare e scaricare sul controller velocemente applicazioni complesse per la messa in servizio efficiente delle macchine.

  6. Controllo di sicurezza scalabile per processi di montaggio di grandi dimensioni

    Il controller di sicurezza espandibile XS26-2 di Banner è una soluzione di sicurezza scalabile che può essere personalizzata per una ricca varietà di macchinari, tra cui macchine su larga scala e molteplici processi. Con la possibilità di aggiungere fino a otto moduli di espansione I/O, il controller XS26-2 può adattarsi a macchine ingombranti, con più punti di accesso e punti pericolosi. Il software di programmazione intuitivo offre diverse funzioni di sicurezza e blocchi logici preconfigurati.

  7. Protezione di un pallettizzatore robotico

    L'SC26-2 di Banner è un controller di sicurezza facile da usare, provvisto di un ambiente di programmazione intuitivo. ll controller di sicurezza programmabile può gestire tutti i dispositivi di sicurezza con un solo modulo. L'SC26-2 comunica lo stato dei dispositivi di sicurezza via IP Ethernet e controlla una torretta luminosa per un'indicazione visiva dello stato dei dispositivi di sicurezza. Grazie al controller di base, otto dei 26 ingressi possono essere configurati come uscite per un uso efficiente dei terminali.

  8. Rilevamento end-to-end in applicazioni di sicurezza

    La soluzione richiede che il sensore si adatti perfettamente all'apertura della macchina, assicurando il rilevamento continuo end-to-end, senza spazi. Ciò consente il posizionamento della barriera ottica a una distanza minima dal punto pericoloso della macchina, con un ingombro ridotto (che riduce la portata dell'operatore), eliminando problemi estetici o di altro tipo. La barriera ottica di sicurezza Banner EZ-SCREEN LP da 28 mm x 26 mm (1,1" x 1") è estremamente compatta e può essere installata in spazi ridotti.

  9. Cella di saldatura a carico manuale

    La barriera ottica di sicurezza serie EZ-SCREEN® di Banner è una soluzione collaudata per i requisiti complessi dei macchinari di saldatura. Grazie alla possibilità di collegare in serie più elementi, configurazioni orizzontali e verticali abbinate sono facilmente realizzabili con componenti standard (nessun modello master/slave).

  10. Protezione di macchinari a rischio di lesioni minori: trasportatore circolare

    La barriera ottica di sicurezza EZ-SCREEN di tipo 2 protegge mani e dita da urti, lesioni o schiacciamenti potenzialmente causati dagli organi mobili di un trasportatore circolare.

  11. Protezione di macchinari a rischio di lesioni minori: chip shooter

    La barriera ottica di sicurezza EZ-SCREEN di tipo 2 protegge l'apertura di un chip shooter, che include degli organi in movimenti che possono causare lesioni dolorose, ma solitamente temporanee.

  12. Protezioni di accesso a posizione singola

    Due specchi inclinati fanno rimbalzare il raggio dall'emettitore al ricevitore della barriera ottica di sicurezza EZ-SCREEN, raddoppiando il controllo.

  13. Protezione disposta a L

    Su entrambi i lati di una cella robotizzata sono posizionate barriere ottiche EZ-SCREEN a coppie, collegate normalmente o in cascata, secondo una disposizione a L, per proteggere il punto di accesso sia verticalmente (riducendo la distanza di separazione) che orizzontalmente (assicurando il rilevamento continuo). Possono essere collegate assieme fino a quattro coppie di barriere ottiche EZ-SCREEN.

  14. Protezione perimetrale con sistema multiraggio

    La barriera ottica di sicurezza multiraggio EZ-SCREEN protegge il perimetro di un'area di lavoro, con una soluzione economicamente conveniente. La distanza fra la griglia multiraggio e il macchinario è tale da consentire il tempo necessario a bloccare il movimento se una persona o un oggetto attraversano la griglia.

  15. Protezione perimetrale con specchi

    Per proteggere il perimetro di una cella di lavoro curvatubi, due singoli specchi deflettori vengono configurati in modo da riflettere il campo di rilevamento provenienti dall'emittente, intorno agli angoli del perimetro, e inviarli al ricevitore. Gli specchi deflettori sono una soluzione economica per sfruttare la portata di una barriera ottica di sicurezza EZ-SCREEN, proteggendo più lati di un'area con una sola coppia emettitore/ricevitore.

  16. Protezione del personale con funzione Fixed Blanking e risoluzione ridotta

    La barriera ottica di sicurezza EZ-SCREEN fa uso della funzione Fixed Blanking e risoluzione ridotta (detta anche Floating Blanking) per consentire l'ingresso dei fustellati piatti nella macchina. Il Fixed Blanking permette alla barriera ottica di sicurezza di ignorare i fustellati, mentre la risoluzione ridotta le consente di ignorarne le lievi variazioni in altezza. Se la scorta di fustellati si esaurisce, lasciando vuota l'area della funzione Fixed Blanking, la barriera ottica EZ-SCREEN ferma la macchina per consentire all'operatore di rifornire in sicurezza la scorta.

  17. Protezione di una cella di saldatura robotizzata per postazione singola

    Lo scanner laser di sicurezza AG4 Banner viene posizionato alla base della zona pericolosa per "sorvegliare" l'area aperta. È programmato tramite un software con interfaccia PC per sorvegliare l'area tra le barriere fisiche (la zona protetta) ed esterna alle barriere (la zona di allarme). Se l'operatore o altri membri del personale si avvicinano alla zona pericolosa mentre il robot è in funzione, viene inviato un segnale per avvisare il personale di un accesso alla zona di allarme. In questo periodo il robot continua a funzionare.

  18. Protezione di aree per celle robotizzate

    Gli scanner laser di sicurezza sono perfettamente adatti ad applicazioni di protezione in cui è importante proteggere sia gli accessi che gli utenti. Lo scanner laser di sicurezza Banner AG4 con un angolo di scansione di 190º si adatta praticamente a qualsiasi spazio ed è in grado di valutare la posizione dell'operatore per distanza e angolo di rotazione. La sua grande flessibilità permette allo strumento di adattarsi alle forme dell'area da proteggere, quando le dimensioni della cella e i relativi parametri variano

  19. Monitoraggio di cancelli con dispositivo di interblocco all'interno di cerniere

    Un carrello si sposta lungo un nastro trasportatore fino a un'area pericolosa protetta da un sistema multiraggio EZ-SCREEN. Quando il carrello si avvicina, il sistema EZ-SCREEN multiraggio viene temporaneamente inibito per lasciare passare il carrello senza arrestare il nastro. Mentre il sistema multiraggio è inibito, si corre il rischio che un operatore tenti di accedere all'area pericolosa tramite il cancello di protezione dotato di dispositivo di interblocco, ponendo l'operatore in una situazione pericolosa, con la possibilità che rimanga colpito dal carrello in movimento.

  20. Protezione di un macchinario in un ambiente sensibile alle scariche elettrostatiche (ESD)

    In questa applicazione, gli operatori del macchinario richiedono l'accesso alla stazione di trasporto dei wafer. Il sistema della barriera ottica di sicurezza ESD EZ-SCREEN è configurato per proteggere il processo e l'operatore utilizzando emettitori, ricevitori e specchi sui tre lati della stazione. Le barriere ottiche di sicurezza consentono un accesso più veloce e agevole delle barriere fisiche, pur impedendo ogni movimento del macchinario se l'operatore entra nella zona pericolosa.

  21. Protezione di macchine per assemblaggio a caldo

    In questo esempio, due lati della macchina richiedono una protezione in quanto più operatori caricano e scaricano le stazioni. Su ciascun lato della stazione, due barriere ottiche di sicurezza proteggono gli operatori, una in verticale, inclinata di 48° per la protezione dell'area e una inclinata di 12° per proteggere il punto pericoloso dove avviene il carico e lo scarico.

  22. Barriere ottiche di sicurezza proteggono gli operatori dalla barra mobile

    Le barriere ottiche di sicurezza EZ-Screen LP di tipo 4 proteggono gli operatori addetti al depallettizzatore dal movimento della barra. La barriera adottata come misura di protezione ha una risoluzione tra i raggi di 14 mm e impedisce l'accesso per evitare lesioni. Se un individuo o un prodotto interrompono i raggi dell'EZ-Screen, il movimento della barra si blocca per evitare danni. Il design a basso profilo delle barriere ottiche semplifica l'installazione lungo una macchina e la configurazione può essere completata senza utilizzare un PC né altri dispositivi.

  23. Protezione di una pressa

    La barriera LS EZ-SCREEN di Banner è estremamente robusta e provvista di custodia in alluminio estruso heavy-duty, con grado di protezione IP65/67, teste in metallo e una finestra incassata per proteggere il sensore da eventuali urti dovuti all'asportazione del prodotto o incidenti. Oltre a ciò, la portata di 12 metri consente di proteggere presse di grandi dimensioni, superando il degrado ottico dovuto all'accumulo sulla finestra di contaminanti quali gli oli e la polvere che normalmente si depositano sulla macchina, riducendo le prestazioni del sistema.

  24. Protezione del depallettizzatore con una coppia di sensori con funzionalità di muting

    Il design della barriera ottica EZ-SCREEN con funzionalità di muting consente il libero flusso di pallet, assicurando la protezione dell'area pericolosa e l'arresto della macchina nel caso in cui delle persone entrino in tale spazio. L'opzione di muting della barriera ottica EZ-SCREEN consente la movimentazione di pallet e skid senza la necessità di arrestare o di resettare la macchina, cosa che rallenterebbe la linea di produzione. L'opzione di muting è necessaria nel settore delle bevande per il funzionamento ottimale di certi processi di assemblaggio.

  25. Accesso sicuro dei materiali

    In questa applicazione, una cella pericolosa viene protetta completamente per impedire al personale di accedere all'area. Per consentire l'introduzione efficace di componenti e materiali nell'area, le zone di ingresso e uscita rimangono aperte. La barriera ottica di sicurezza EZ-SCREEN viene posizionata davanti a queste zone per arrestare il movimento pericoloso della macchina se un operatore tenta di raggiungere o entrare in queste aree.

  26. Protezione di pallettizzatori e avvolgitori

    La protezione delle aree intorno ai pallettizzatori e agli avvolgitori può essere difficoltosa in quanto i potenziali pericoli sono molteplici. Un controller di sicurezza scalabile può agevolare la gestione dei rischi del pallettizzatore e dell'avvolgitore, assicurando allo stesso tempo una protezione efficiente.

  27. Sicurezza di una termosigililatrice di film in plastica

    • Molteplici punti di schiacciamento all'interno della termosigillatrice • Spazio limitato all'interno della macchina • IP67 con componenti sigillati