Tutte le soluzioni per alimenti

  1. I contenitori, i vassoi e i gusci in plastica termoformata trasparente sono utilizzati per confezionare un ampio ventaglio di prodotti. Le macchine confezionatrici devono essere in grado di rilevare il bordo iniziale.

  2. Soluzione di rilevamento per verificare e contare le confezioni su un nastro trasportatore. Confezioni realizzate con pellicole di vario tipo, ad esempio bustine per tè, in più colori.

  3. Soluzioni per il rilevamento di vasi in vetro trasparente da riempire con prodotti alimentari in un ambiente sottoposto a severe norme sanitarie in cui vengono effettuati frequenti lavaggi ad alta pressione e si richiede un grado di protezione IP69K.

  4. Soluzioni per il rilevamento di confezioni alimentari tipo Mylar con verifica della presenza dei pezzi su nastro trasportatore e funzione di soppressione del primo piano.

  5. L'uso del sensore in modalità rilevamento oggetti trasparenti consente il corretto avanzamento dei vassoi di plastica durante il processo di disimpilazione.

  6. Sensori per monitorare un nastro trasportatore e assicurare che non vi siano bottiglie di plastica trasparente inceppate su una larga area di rilevamento.

  7. Scopri come il sensore Q4X rileva i vassoi di plastica trasparente presso una stazione di riempimento con tramoggia nel settore alimentare.

  8. • Molteplici punti di schiacciamento all'interno della termosigillatrice • Spazio limitato all'interno della macchina • IP67 con componenti sigillati

  9. The EPA has placed restrictions on the use of many fumigants citing a correlation between their use and ozone depletion. As an alternative, a large-scale flour mill performs three to four thermal remediations per year to eradicate flour beetles. The temperature inside the mill is brought up to 122° F (50° C). This is done gradually to minimize equipment and building strain caused by heat expansion.

  10. To ensure that a griddle is on, non-contact T-GAGE M18T temperature sensors are aimed at the cooking surface to detect that the surface is hotter than the surrounding air. If the waffle iron is hot, the batter will be poured in and the process will continue. If it is not hot enough, the T-GAGE temperature sensor output won't trigger the batter release mechanism allowing the iron additional time to heat.

  11. A resistance temperature detector senses the temperature of a walk-in cooler and sends the data to a SureCross FlexPower Node. The Node in turn sends that data to a Gateway, which issues an alarm to management if the temperature exceeds acceptable limits. The DX80 FlexPower Nodes have a IP67 rating for rugged environments and work well in the cold.

  12. Performance Series all-in-one wireless pressure sensors make it easy to monitor pressure levels in large and complex systems from any network-enabled location.

  13. Gli illuminatori lineari a LED Banner WLS28 consentono agli operatori di identificare i contenitori isotermici monopasto non correttamente inseriti in un cartone e di risolvere il problema con tempi di fermo minimi. La luce bianca fredda resistente e a lunga durata rappresenta una soluzione a basso consumo per l'illuminazione dell'interno di una cartonatrice. Con un grado di protezione IP69K, risultano perfetti per applicazioni con frequenti lavaggi della macchina.

  14. Il sensore a ultrasuoni U-Gage QT50U di Banner assicura prestazioni eccellenti anche in applicazioni estremamente complesse, poiché è in grado rilevare le onde acustiche che rimbalzano su qualsiasi superficie solida, a prescindere dalla maggiore o minore consistenza e dal maggiore o minore contrasto dei materiali. Il sensore è disponibile con un copri-trasduttore rivestito in Teflon che lo rende immune a sostanze chimiche aggressive e compatibile per usi nel settore di alimenti e bevande. I sensori a ultrasuoni permettono di monitorare con precisione il livello del liquido pompato nei/dai serbatoi, trasmettendo un segnale continuo che misura in tempo reale la profondità all'interno della vasca.

  15. L'opzione Teach a due posizioni del sensore laser analogico Q4X è utilizzata per apprendere le condizioni "pila massima" e "pila esaurita". È possibile effettuare regolazioni manuali per migliorare il risultato ottenuto. L'uscita analogica offre una misura in tempo reale dell'altezza della pila. Ciò consente all'incartonatrice di disporre di più setpoint di "chiamata componenti", senza dover spostare manualmente il sensore. Il Q4X è un sensore robusto e resistente, in acciaio inossidabile, adatto all'uso in molti tipi di stabilimenti e ambienti industriali.

  16. L'impasto di una delle più note aziende produttrici di cereali per la colazione deve rientrare in parametri di altezza specifici, per assicurare che i fiocchi risultino perfetti. Se l'impasto è troppo denso risulterà troppo rigido e pesante dopo la cottura in forno. Se è poco denso si sbriciolerà facilmente. Ciò avrà conseguenze sulla qualità, sul gusto e sulla consistenza del prodotto finale, oltre che sul peso e sull'imballaggio. Qualsiasi prodotto che non soddisfi i rigorosi standard di qualità dell'azienda non verrà spedito o venduto al mercato consumer.

  17. Il processo di panificazione è composto da più fasi. Comincia con la miscelazione, l'impasto e la fermentazione e si conclude con l'ultima lievitazione, la cottura in forno e il raffreddamento. In ogni fase, un operatore esperto esegue controlli di qualità su aspetto, consistenza, dimensioni e peso. I filoni non conformi agli standard aziendali vengono scartati e non venduti al pubblico. L'azienda aveva bisogno di una soluzione con un sistema integrato che agevolasse una migliore gestione delle risorse, mantenendo rigorosi standard qualitativi.

  18. La cottura al forno è il risultato di un attento connubio tra creatività, precisione e attenzione al dettaglio. Wilkinson Baking Company ha aggiunto a questo mix di ingredienti l'innovazione tecnica. Il Wilkinson Bread Bakery è un forno per pane completamente automatizzato e completo di elettronica. Questa esclusiva macchina riunisce tecnologia e tradizione per trasformare semplici ingredienti in pane fresco al ritmo di 40 filoni all'ora.

  19. Un produttore statunitense di alimenti messicani originali, ad esempio tortilla e tostada, si impegna per offrire ai suoi consumatori prodotti quanto più freschi e saporiti possibile. Per realizzare questo risultato, la linea di imballaggio rappresenta un processo fondamentale. L'azienda era in cerca di un modo per eliminare le differenze tra le diverse tortilla. La linea di produzione, però, era priva di un sistema per monitorare costantemente lo spessore della pasta che spesso risultava troppo alta o troppo bassa, per cui le tortilla prodotte risultavano irregolari nella forma e nel peso. Se un pacco di tortilla non raggiunge il peso necessario, deve essere scartato. Per azzerare gli sprechi e migliorare la regolarità dei prodotti, l'azienda si è affiancata a Banner per trovare una soluzione di monitoraggio.

  20. I sensori di misura laser serie LTF di Banner assicurano un elevato eccesso di guadagno, un controllo superiore del segnale e un controllo adattivo automatico della potenza del laser. Queste funzioni consentono di rilevare affidabilmente il chewing gum da una distanza fino a 12 metri, a prescindere dal colore o dalla capacità riflettente delle superfici interne della tramoggia.

  21. Il monitoraggio dei livelli di vassoi in un disimpilatore assicura che i prodotti vengano riforniti tempestivamente, senza ripercuotersi sulla produzione.

  22. Con i sensori a ultrasuoni K50U e i nodi wireless Q45U associati a un modulo di controllo wireless DXM100, possiamo sviluppare un sistema di monitoraggio wireless per la misurazione del livello in più serbatoi. Il sistema è facile da configurare, fornisce risultati semplici da interpretare e può essere controllato agevolmente in sede tramite una soluzione basata su cloud.

  23. Il sensore a ultrasuoni serie S18U monitora l'ansa su una linea di confezionamento di alimenti per rilevare eventuali rotture o lacerazioni nella pellicola di plastica trasparente. Il sensore S18U rileva i bersagli indipendentemente dal colore o dalla trasparenza.

  24. I sensori Serie Banner LX rappresentano una soluzione economica per il rilevamento del bordo iniziale di oggetti con superfici piatte, quali i contenitori isotermici monopasto. La barriera ottica Serie LX per il rilevamento di parti crea una rete di raggi modulati in grado di rilevare qualsiasi oggetto che l'attraversa, in qualsiasi posizione.

  25. Le confezioni scure con più transizioni di colore possono risultare difficili da rilevare con i tradizionali sensori LED con luce rossa. Il sensore fotoelettrico miniaturizzato VS8 di Banner Engineering con LED a luce blu è perfetto per il rilevamento di etichette a bassa riflettività per riconoscere alimenti refrigerati confezionati in bombolette a pressione. I piccoli sensori possono essere installati in spazi ristretti e sono adatti all'uso in applicazioni a corta portata. Il LED a luce blu presenta uno spot di piccole dimensioni per ridurre al minimo gli effetti delle transizioni di colore sulle etichette.

  26. Il sensore laser Banner Q4X, realizzato in acciaio inossidabile 316L, è perfetto per applicazioni del settore farmaceutico e altre aree di riempimento asettiche. Il sensore Q4X presenta una portata da 25 a 300 mm, una dimensione dello spot del fascio precisa ed è in grado di rilevare in modo efficace l'orientamento dei tappi quando questi escono dall'alimentatore. Se vi sono tappi rovesciati, il sensore Q4X rileverà una differenza e scarterà il tappo.

  27. Avviso agli operatori del guasto presso una stazione di controllo peso della linea di trasformazione alimentare in un ambiente di lavaggio aggressivo.

  28. Scopri come il sensore Q4X rileva i vassoi di colore scuro presso una stazione di riempimento con tramoggia nel settore alimentare.

  29. Il sensore laser a tasteggio diffuso QS18LD effettua la scansione della parte superiore delle confezioni per verificare se vi siano lembi aperti. Il sensore laser a tasteggio diffuso assicura un rilevamento accurato per verificare se le confezioni surgelate sono correttamente sigillate.

  30. Il sensore di visione Banner PresencePLUS P4 OMNI, robusto ed ermetico, è perfetto per il riconoscimento ottico dei caratteri/OCV, per assicurare che sia stato stampato e sia chiaramente leggibile il codice indicante il lotto e il giorno corretti. Con una custodia IP68, il sensore è l'ideale per le applicazioni del settore alimenti e bevande in quanto è in grado di resistere in condizioni di lavaggio con sostanze aggressive. Il sensore P4 OMNI è in grado di identificare facilmente la regione da ispezionare dell'involucro contenente più confezioni, per identificare il codice data/lotto, verificando il bordo della scatola. Wi

  31. Per verificare che ciascuna confezione riporti un codice data/lotto stampato sullo stesso, un sensore Serie iVu configurato per un'ispezione Match. Viene acquista un'immagine del codice data/lotto. Quando si effettua l'ispezione, se il sensore rileva una confezione senza codice data/lotto, questo invia un segnale di errore in uscita al sistema di controllo della linea e il prodotto viene scartato.

  32. Per verificare che ciascun contenitore sia corretto, viene configurato un sensore Serie iVu per un'ispezione con lo strumento Match, abilitando la rotazione a 360 gradi. Viene prima acquisita l'immagine di un contenitore corretto ("buono"), quindi vengono eseguite le ispezioni, durante le quali se il sensore rileva un contenitore diverso da quello corretto, invia un segnale in uscita di "scarto" al sistema di gestione della linea e il prodotto viene rimosso.

  33. Il sensore di visione Banner iVu TG per l'ispezione di più punti è l'ideale per il rilevamento e il controllo della posizione di collari antimanomissione. In questa applicazione, il collare deve essere posizionato attorno al tappo e al collo della bottiglia. Se il sigillo viene posizionato troppo in alto, troppo in basso o se manca completamente, il prodotto sarà considerato non accettabile. Grazie all'ispezione di più punti, il sensore di visione iVu TG può rilevare simultaneamente la mancanza del collare o il suo posizionamento non corretto.

  34. Un sensore di immagine iVu TG è perfetto per la verifica di etichette in quanto viene fornito con quattro strumenti per le ispezioni, tra cui lo strumento Match. Lo strumento Match determina se un pattern in un'etichetta corrisponde a quello di riferimento e se è orientato correttamente. Basta un pulsante, o un PLC remoto: gli utenti possono facilmente fare apprendere al sensore di immagine iVu come riconoscere e verificare la corrispondenza con il pattern di etichetta corretto, senza richiedere alcun esperto in immagini.

  35. Un sensore PresencePLUS P4 OMNI 1.3 installato sopra un nastro trasportatore ispeziona ogni scatola di 12 cioccolatini, assicurandosi che ciascun alveolo di carta contenga un cioccolatino e che questo sia integro.

  36. In un'applicazione con spazio limitato, il sensore WORLD-BEAM Q20 viene facilmente posizionato per verificare la presenza di un'etichetta prima che sia applicata al prodotto.

  37. Un sensore PresencePLUS P4 COLOR OMNI installato sopra un nastro trasportatore ispeziona ogni scatola di 12 cioccolatini, assicurandosi che ciascun alveolo di carta contenga il tipo corretto di cioccolatino, in base al colore. Verranno scartate le scatole contenenti il tipo sbagliato di cioccolatino o senza cioccolatini, oppure con prodotto danneggiato.

  38. Quando le bottiglie di salsa per condimenti escono dalla stazione di etichettatura, un sensore di visione serie iVu, con lo strumento Corrispondenza, ispeziona l'etichetta, confrontandola con un'immagine di riferimento preconfigurata per assicurarsi che questa sia presente e applicata correttamente.

  39. I sensori Banner sono posizionati sopra un nastro trasportatore per ispezionare le confezioni e rilevare eventuali cioccolatini mancanti. Man mano che avanzano, le scatole di cioccolatini interrompono il raggio di attivazione creato da una coppia di sensori Q12 in modalità emettitore/ricevitore, una serie di sensori QS18AF montati sopra la scatola ne ispeziona tutte le posizioni per rilevare eventuali cioccolatini mancanti. Se una confezione contiene il numero errato di cioccolatini, viene inviato un segnale in uscita al controller principale della linea di confezionamento, per avvisare l'operatore della non conformità.

  40. Per garantire che gli standard di qualità del prodotto siano stati rispettati e che l'aspetto del prodotto sia coerente con il marchio, l'azienda deve ispezionare ogni bottiglia per verificare la presenza del tappo giusto e il suo corretto inserimento.

  41. Il sensore cilindrico Banner S18-2 rappresenta una soluzione di rilevamento affidabile ed economica per questo tipo di applicazioni. Le sue piccole dimensioni ne consentono l'integrazione nella linea di produzione mentre il suo prezzo competitivo lo rende adatto ad applicazioni che richiedono l'uso di più sensori. Grazie al potente raggio a luce rossa visibile dell'emettitore, il sensore S18 è facile da allineare in fase di installazione.

  42. Il sensore laser a tasteggio diffuso QS18LD effettua la scansione della parte superiore delle confezioni per verificare se vi siano lembi aperti. Il sensore laser a tasteggio diffuso assicura un rilevamento accurato per verificare se le confezioni surgelate sono correttamente sigillate.

  43. Il sensore laser a triangolazione Banner L-GAGE Q50 (Q50), basato su LED, permette di rilevare l'altezza e la profondità dell'impasto prima delle fasi di lievitazione e cottura in forno, per mantenere costanti le dimensioni del filone di pane.

  44. Con un raggio sottile che proietta uno spot piccolo e brillante, i sensori laser QS18LLP a riflessione a luce polarizzata assicurano un controllo preciso della posizione quando attivano diversi dispositivi. In questa applicazione, il sensore QS18LLP è in grado di rilevare correttamente il cartone che si sposta lungo il nastro trasportatore, senza necessità della funzione prossimità, attivando la stampante a getto d'inchiostro che stamperà il codice data/lotto sul cartone stesso. Il secondo sensore attiva il dispositivo P4 OMNI per ispezionare il codice data/lotto e verificare che sia leggibile e corretto.

  45. Lampade di servizio a striscia WLS28: i LED a striscia, luminosi e duraturi, offrono una visibilità ottimale all'interno dell'astucciatrice per agevolare l'accesso dell'operatore e il posizionamento sulla macchina, senza difficoltà Interruttori di sicurezza incernierati: gli interruttori di sicurezza in acciaio inossidabile, racchiusi all'interno di cerniere di supporto, sostengono lo sportello dell'astucciatrice e arrestano la macchina se gli sportelli sono aperti, in modo da ridurre il rischio di elusione intenzionale

  46. Il sensore di visione Banner PresencePLUS P4 OMNI, robusto ed ermetico, è perfetto per il riconoscimento ottico dei caratteri/OCV, per assicurare che sia stato stampato e sia chiaramente leggibile il codice indicante il lotto e il giorno corretti. Con una custodia con grado di protezione IP68, il sensore è l'ideale in applicazioni del settore alimenti e bevande perché è in grado di resistere in condizioni di lavaggio con sostanze aggressive. Il sensore P4 OMNI è in grado di identificare facilmente la regione da ispezionare dell'involucro contenente più confezioni, per identificare il codice data/lotto, verificando il bordo della scatola. Wi

  47. Le caratteristiche di rilevamento di questa applicazione sono semplici, ma uniche: i sensori vengono posizionati direttamente su uno sfondo bianco e altamente riflettente e devono rilevare oggetti più scuri, con minore contrasto e con trama superficiale diversa. Il sensore a campo fisso EZ-BEAM T18 è la soluzione ideale. Estremamente preciso, non è sensibile alle variazioni cromatiche per cui segnala la presenza di un oggetto entro una determinata distanza, ignorando lo sfondo.

  48. Il sensore a riflessione EZ-BEAM Q25 è l'ideale per questa applicazione. Emette un raggio a potenza elevata che rileva affidabilmente qualsiasi oggetto scuro che passa sopra la bilancia. Se occorre rilevare degli oggetti trasparenti, si utilizza un modello a riflessione polarizzata Q25 Con la sua custodia con grado di protezione IP69K, il Q25 è stato progettato per essere compatibile con ambienti molto complessi, tipici delle applicazioni nel settore alimentare. La configurazione è semplice, visto che il Q25 non richiede regolazioni.

  49. Il sensore laser Banner WORLD-BEAM QS18LP ispeziona accuratamente ogni confezione che transita su un nastro trasportatore, assicurando l'attivazione del robot per caricare le confezioni in una scatola. Con un raggio di rilevamento a luce laser visibile, il sensore QS18LP assicura un controllo preciso del posizionamento, ideale per un conteggio accurato delle confezioni da distanza ravvicinata. Il robusto sensore QS18LP è l'ideale in spazi ristretti ed è facile da installare lungo un nastro trasportatore per garantire un rilevamento accurato. Con LED dalla luce brillante, lo stato operativo risulta visibile a 360⁰.

  50. Il sensore D10 smista i pacchetti di cicche in base al colore: giallo, blu o verde, utilizzando le due uscite digitali. Le due uscite del sensore D10 Expert sono programmate nel seguente modo: il giallo è indicato da entrambe le uscite ON, il blu da entrambe le uscite OFF e il verde da un'uscita ON e l'altra OFF. Il filo di uscita di un sensore Q12 è collegato al filo di inibizione del sensore D10 per assicurare che le uscite siano allo stato OFF quando non è presente alcun pacchetto, per evitare che il sensore erroneamente segnali la presenza di un pacchetto blu.

  51. • Pellicola di film trasparente • Ambiente igienico con lavaggi frequenti • Area di rilevamento ingombra